Isole Canarie

Articolo Barrando de Erques

Trekking attraverso la gola del fiume Erques

Lei scrisse 123 articoli e guarda lui/lei 12 i viaggiatori
Barrando de Erques
Inserito: 08.01.2023
Autore: Dominika Charvátová © gigaplaces.com
Adatto a:
Avventurieri
Atleti
Loro erano li:

Un trekking più breve ma leggermente più impegnativo dal punto di vista fisico attraverso la gola del fiume Erques si trova nella parte occidentale dell'isola di Tenerife, vicino alla città di Adeje. L'inizio del percorso è nella cittadina di Vera de Erques e il viaggio è durato circa 2–3 ore. Il vantaggio è che parte del percorso passa attraverso il letto asciutto del fiume Erques, che è profondamente sepolto nelle rocce, quindi sarai riparato dal fresco del forte sole delle Canarie.

Vera de Erques

L'inizio del percorso è nel comune di Vera Erques. Siamo arrivati in macchina e abbiamo parcheggiato in un paio di parcheggi sopra la chiesa. Ma c'è anche un autobus che va qui, basta guardare su google maps o sul sito locale di titsa da dove e a che ora.

Vera de Erques
Autore: Dominika Charvátová © gigaplaces.com

Vista nel canyon

Prima di iniziare il trekking, abbiamo l'opportunità di goderci il panorama e di rinfrescarci nelle aree di sosta con panchine. C'è una vista davvero buona di quasi l'intera lunghezza del canyon da qui, quindi sai cosa prepararti e dove conduce approssimativamente il percorso.

Vista nel canyon
Autore: Dominika Charvátová © gigaplaces.com

Veduta della Gomera

Risaliamo lentamente la via. Per prima cosa, passiamo davanti ad alcune case dove hanno capre nel loro porcile e cani legati ai loro canili. Poi il sentiero continua oltre alcuni pini maturi, il che è abbastanza insolito qui nel sud, alberi così grandi tendono a non avere molta umidità qui. Guardando indietro, ho una bellissima vista della vicina isola di Gomera. Siamo stati anche fortunati ad avere una buona visibilità, poiché spesso è parzialmente coperta da nuvole o foschia.

Veduta della Gomera
Autore: Dominika Charvátová © gigaplaces.com

Canyon del fiume Erques

Nel punto più alto del trekking, aggiriamo il massiccio roccioso, il sentiero non è segnato con segnali colorati, ma a volte bisogna cercare il sentiero giusto tra la vegetazione. Qua e là si trovano i cosiddetti mužik, pietre accatastate le une sulle altre, che segnano il percorso.

Canyon del fiume Erques
Autore: Dominika Charvátová © gigaplaces.com

Roccia piatta

Sotto lo strapiombo della roccia abbiamo trovato e intravisto la roccia piatta. Le massicce pellicce e porte in legno erano ancora conservate. Il resto della stanza è già vuoto, sono ancora visibili solo i resti del camino. Ma i residenti locali avevano un'ottima vista dalle travi.

Roccia piatta
Autore: Dominika Charvátová © gigaplaces.com

Vegetazione nel canyon

Quindi scendiamo lentamente lungo il sentiero ghiaioso nel canyon. Grazie all'ombra e alla maggiore umidità, qui troviamo una vegetazione verde davvero lussureggiante per gli standard locali. Puoi persino vedere ciuffi d'erba e cespugli fioriti e cactus qui.

Vegetazione nel canyon
Autore: Dominika Charvátová © gigaplaces.com

In fondo al canyon

Finalmente siamo scesi in fondo al canyon. Ha piovuto molto di recente, quindi qui è asciutto, solo a volte troviamo laghetti dove l'acqua non è ancora defluita o si è prosciugata. Il percorso è abbastanza costantemente segnato dagli uomini.

In fondo al canyon
Autore: Dominika Charvátová © gigaplaces.com

Non viaggiano su strada

Il percorso inizialmente previsto doveva portarci lungo il lato opposto del precipizio per un po'. Abbiamo visto la strada, ma non abbiamo trovato un posto completamente adatto per raggiungerla. Ma poiché sapevamo che era solo una breve distanza, siamo andati dritti attraverso il fondo del canyon. A volte dovevamo superare formazioni rocciose più grandi.

Non viaggiano su strada
Autore: Dominika Charvátová © gigaplaces.com

Sentiero in salita

Alla fine siamo riusciti a superare indenni il fondo del canyon. Fatta eccezione per una piccola discesa lungo una roccia di 3 metri, è stato un viaggio rilassante. Dopo pochi metri ci siamo finalmente imbattuti nel percorso originale, che ci ha riportato fuori dal canyon. Lungo la strada passiamo le agavi in fiore.

Sentiero in salita
Autore: Dominika Charvátová © gigaplaces.com

Ritorno al villaggio di Vera de Erques

Poi non restava che tornare lungo la strada fino al villaggio di Vera de Erques. Dato che la gente del posto guida le proprie auto anche su questa stradina, siamo contenti di aver lasciato l'auto nel parcheggio del centro. Non vorrei guidare attraverso quelle strade strette e ripide qui. In questo modo godiamo maggiormente dell'architettura circostante, che si fonde con le recinzioni in fiore.

Ritorno al villaggio di Vera de Erques
Autore: Dominika Charvátová © gigaplaces.com
Applausi l'autore dell'articolo!
Condividilo:

Articoli nelle vicinanze

Informazioni pratiche

Grazie!

Sei stato lì? Scrivi una recensione su questo posto

Già valutato 0 i viaggiatori

Sei stato lì? Scrivi una recensione su questo posto

Devi essere loggato per inviare una recensione o