Repubblica Ceca

Un giro di Tetin

Uno dei più antichi villaggi cechi con una ricca storia, tre chiese e splendidi dintorni

Lei scrisse 195 articoli e guarda lui/lei 9 i viaggiatori
Un giro di Tetin
Inserito: 02.12.2020
© gigaplaces.com
Adatto a:
automobilisti
Gli anziani
Turisti
Loro erano li:
Vogliono andarci:

Il villaggio di Tetín si trova a circa 3 km a sud est di Beroun. È circondato da zone carsiche con un paesaggio romantico e selvaggio solcato da una serie di gole e canyon. Grazie alla sua posizione su una scogliera sopra il canyon del fiume Berounka, offre una vista meravigliosa sulle rocce opposte e sull'intero canyon del fiume. Il luogo fu abitato già nel Paleolitico e nel periodo fortificato, quindi Tetín è uno dei villaggi più antichi della Repubblica Ceca. Tetín è nelle leggende associato alla figlia secondogenita di Kroka, Teta, ma storicamente è particolarmente significativo a causa del soggiorno e della tragica morte di Santa Ludmila. Lo straordinario significato storico del paese è testimoniato dal fatto che nel paese sono presenti tre chiese.

Chiesa di S. Jan Nepomucký

L'originario edificio romanico, poi ricostruito barocco, sorge nei pressi del luogo in cui sorgeva la corte della principessa Ludmila, al centro del forte. Probabilmente da qualche parte vicino all'attuale chiesa, anche Ludmila fu sepolta dopo la sua morte violenta. È interessante notare che negli anni 1533 – 1539 Václav Hájek di Libočany ha lavorato qui come sacerdote. Ha iniziato a scrivere la famosa cronaca ceca qui. Tra l'altro si dice: „La zia ordinò la costruzione della città di Tetin e la asperse di bastioni larghi e alti e predicò con l'acqua da un pozzo di una ripida sorgente alla piazza della città con un carico considerevole“.

Chiesa di S. Jan Nepomucký
Autore: Martin Javorský © gigaplaces.com

Vista dalla chiesa

La chiesa ha una posizione eccezionale sopra le ripide rocce sopra Berounka. Dalla strada dietro la chiesa si ha una vista straordinaria verso la valle di Berounka e la città di Beroun. La strada prosegue verso est fino al sito del forte e di Tetínský vyhlídky.

Vista dalla chiesa
Autore: Martin Javorský © gigaplaces.com

Rovine del castello di Tetin

Il re Venceslao II utilizzò un luogo strategico su una roccia sopra il fiume nel 1288. per fondare un castello. Durante il regno di Carlo IV. il castello è scomparso. Oggi si possono vedere i resti di una torre quadrata, i resti delle mura del palazzo del castello e un profondo fossato.

Rovine del castello di Tetin
Autore: Martin Javorský © gigaplaces.com

Vista sul canyon di Berounka

Non lontano dalle rovine c'è un luogo di riposo con una vista incantevole sulla valle del fiume Berounka e sulle vicine rocce calcaree.

Vista sul canyon di Berounka
Autore: Martin Javorský © gigaplaces.com

Forte Tetin

L'insediamento fortificato di Tetín con una superficie di circa 10 ettari si trovava vicino alle rovine odierne del castello di Tetín nei luoghi dell'odierno villaggio. Fu una delle roccaforti del sistema di fortificazioni dello stato di Přemyslid e le sue origini sono generalmente collocate a cavallo tra il IX e il X secolo. La principessa (santa) Ludmila fu assassinata qui nel 921. C'è uno dei più antichi cimiteri slavi in Boemia.

Forte Tetin
Autore: Martin Javorský © gigaplaces.com

Rocce di Tetin

Sotto il castello e il belvedere, una striscia di roccia lunga circa 2 km si estende nel canyon del fiume e si trova la riserva naturale di Tetínské skálly. Specie rare di piante e animali prosperano su pareti rocciose, scogliere e in un totale di circa 50 grotte. È anche un luogo attraente per gli scalatori.

Rocce di Tetin
Autore: Martin Javorský © gigaplaces.com

Chiesa di S. Caterina

La più piccola delle tre chiese del paese fu edificata in stile romanico intorno al 1200. Sorge probabilmente sul luogo di una chiesa, la cui esistenza si presume già nella vita di S. Ludmilla. La chiesa è circondata da un campanile del 1858 e da un piccolo cimitero. L'area della chiesa con il campanile è protetta come monumento culturale della Repubblica Ceca.

Chiesa di S. Caterina
Autore: Martin Javorský © gigaplaces.com
Santa Ludmilla
Autore: Martin Javorský © gigaplaces.com

Santa Ludmilla

Santa Ludmila (ca. 860 – 921) è uno dei principali antenati dei monarchi cechi e delle regine ceche e contribuì in modo significativo alla cristianizzazione della Boemia. Era la moglie del primo Přemyslid storicamente documentato, il principe Bořivoj I., la madre del principe Vratislav I. e la nonna di S. Venceslao. Ludmila fu assassinata il 15 settembre 921 al forte di Tetín. Si dice che sia stata strangolata (secondo la leggenda, la sua stessa sciarpa). La sciarpa quindi divenne in seguito un simbolo di Santa Ludmila. Nel 925 il giovane principe Venceslao fece trasferire le sue spoglie da Tetin a Praga, nella Basilica di S. Giorgio al Castello di Praga. Ludmila fu canonizzata nel XII secolo ed è (cronologicamente) la prima santa ceca.

Chiesa di S. Ludmilla

Costruito in stile barocco negli anni '80. L'interno della chiesa è a navata unica con volta piana e altare barocco in pietra. La pala invetriata contiene una pietra su cui S. Ludmila uccisa.

Chiesa di S. Ludmilla
Autore: Martin Javorský © gigaplaces.com

Castello di Tetin

L'edificio rettangolare a due piani del castello fu costruito nella seconda metà del XVIII secolo in stile barocco. A quel tempo, il castello era un luogo di incontro per personalità importanti: J. Jungmann, J. Dobrovský o FL Čelakovský.

Castello di Tetin
Autore: Martin Javorský © gigaplaces.com

Semirimorchio modificato

Da vedere anche il semirimorchio recentemente ristrutturato con cisterna e targhe commemorative.

Semirimorchio modificato
Autore: Martin Javorský © gigaplaces.com

Rocce e cave circostanti

Sotto la collina di Damil (396 m sul livello del mare) ci sono diverse rocce e gole romantiche con splendide viste sul paese e sui suoi dintorni. Sicuramente vale la pena andarci.

Rocce e cave circostanti
Autore: Martin Javorský © gigaplaces.com

Cava azzurra

La strada prosegue poi lungo l'altopiano fino alla vasta Cava Azzurra, ed è possibile raggiungere la più lontana Cava Bianca.

Cava azzurra
Autore: Martin Javorský © gigaplaces.com
Applausi l'autore dell'articolo!
Condividilo:

Informazioni pratiche

Parte di un gigalista

Lista Giga: I viaggi più belli della Boemia centrale

Sorprendentemente, puoi fare dozzine di bellissimi viaggi nella Boemia centrale. Tuttavia, si estende parzialmente anche nel… Continua a leggere

I viaggi più belli della Boemia centrale
Grazie!

Sei stato lì? Scrivi una recensione su questo posto

Già valutato 0 i viaggiatori

Sei stato lì? Scrivi una recensione su questo posto

Devi essere loggato per inviare una recensione o