Spagna

Visita alla necropoli di Cala Morell

O un cimitero preistorico

Lei scrisse 106 articoli e guarda lui/lei 7 i viaggiatori
(1 valutazione)
Visita alla necropoli di Cala Morell
Inserito: 25.08.2022
Autore: Terka Petingerová © gigaplaces.com
Adatto a:
Escursioni
Loro erano li:

L'insediamento costiero di Cala Morell fu costruito nella seconda metà del II millennio aC su un promontorio al largo della costa nord-occidentale dell'isola di Minorca. Oggi c'è un villaggio turistico con lo stesso nome. Ci sono siti archeologici ai suoi margini settentrionale e meridionale, che sono liberamente accessibili durante tutto l'anno. Si tratta di un insieme di 14 grotte artificiali che furono utilizzate come sepolture dall'età del bronzo all'età del ferro.

La prima grotta

Le grotte circolari più grandi assomigliano a edifici residenziali del periodo post-talaiotico (550–123 aC). Le singole stanze sono separate l'una dall'altra da pilastri. Avevano fino a tre piani. Si sono conservati anche i resti della scala. C'era una piccola sala da qualche parte. Alcune grotte hanno pavimenti piatti, altre hanno pavimenti a gradini. La grotta più antica risale al 1600 a.C

La prima grotta
Autore: Terka Petingerová © gigaplaces.com

Interni

Le grotte sono di diverse dimensioni, la più grande è lunga 10,15 m, larga 13,50 m e alta 2,55 m. Gli ingressi rettangolari tendono ad essere più alti del pavimento della grotta. Di solito ci sono aree rialzate nel terreno dove si svolgevano i rituali sacrificali. Alcune grotte furono utilizzate come cisterna.

Interni
Autore: Terka Petingerová © gigaplaces.com

Ipogeo

Alcune delle grotte sono chiamate cosiddette ipogei, cioè camere funerarie per un gran numero di persone (vedi foto). L'acqua davanti all'ingresso veniva utilizzata sia per scopi rituali che per proteggere i corpi dagli spazzini.

Ipogeo
Autore: Terka Petingerová © gigaplaces.com

Ritrovamenti locali

Nelle grotte sono state trovate ossa umane frammentate, frammenti di ceramiche locali e straniere, perle di vetro e strumenti di ferro. Altri reperti sono stati scoperti durante gli scavi davanti alla grotta, dove erano presenti resti di ossa umane, frammenti di ceramica, strumenti in ferro e undici chiodi romani in bronzo.La necropoli di Cala Morell è protetta come monumento culturale dal 1966.

Ritrovamenti locali
Autore: Terka Petingerová © gigaplaces.com
Applausi l'autore dell'articolo!
Condividilo:

Articoli nelle vicinanze

Distanza 4 km
A piedi dal faro di Punta Nati

A piedi dal faro di Punta Nati

Distanza 5 km
Tour delle cave di S'Hostal

Tour delle cave di S'Hostal

Distanza 5 km
Tour dei talayot a Montefí

Tour dei talayot a Montefí

Distanza 5 km
Tour della Navety des Tudons

Tour della Navety des Tudons

Distanza 6 km
Visita della città di Cuitadella

Visita della città di Cuitadella

Distanza 10 km
Tour della residenza Poblat de Son Catlar

Tour della residenza Poblat de Son Catlar

Distanza 13 km
Riposo a Cala en Turqueta

Riposo a Cala en Turqueta

Distanza 13 km
In appoggio sulla spiaggia di Son Saura

In appoggio sulla spiaggia di Son Saura

Distanza 14 km
Visita alla spiaggia di Cala Galdana

Visita alla spiaggia di Cala Galdana

Informazioni pratiche

Parte di un gigalista

Lista Giga: I luoghi più belli di Minorca

Minorca è un'isola spagnola nel Mediterraneo occidentale, la seconda isola più grande delle Isole Baleari dopo Maiorca. L'isola… Continua a leggere

I luoghi più belli di Minorca
Grazie!

Sei stato lì? Scrivi una recensione su questo posto

Già valutato 1 viaggiatore

Sei stato lì? Scrivi una recensione su questo posto

Devi essere loggato per inviare una recensione o

Terka Petingerová
25.08.2022 13:59
Eccellente