Italia

Articolo Circuito del Lagazuoi

All'interno della prima guerra mondiale.

Martin Gregor
Lei scrisse 180 articoli e guarda lui/lei 17 i viaggiatori
(1 valutazione)
Circuito del Lagazuoi
Inserito: 18.12.2019
Autore: Martin Jack Gregor © gigaplaces.com
Adatto a:
Nomadi digitali
Avventurieri
Scalatori
Famiglie con bambini
Gli anziani
Turisti
Escursioni
I viaggiatori
estremisti
Loro erano li:
Vogliono andarci:

Il Lagazuoi non è solo una montagna con splendide viste sui dintorni. Ma è una montagna che racconta ancora la storia di una guerra durata 2 anni durante la prima guerra mondiale negli anni 1915 – 1917. Ci furono battaglie tra l'esercito austro-ungarico e l'esercito italiano. Fino ad oggi, trincee e campi di macerie sono stati preservati dopo che le trincee sono state sparate. Il Lagazuoi si trova 17 km a ovest di Cortina d'Ampezzo. Si può raggiungere la cima con la funivia oppure a piedi o tramite ferrata. Da qui si possono intraprendere tournée. E te ne mostreremo uno interessante.

Circuito del Lagazuoi

All'interno della prima guerra mondiale

Il Lagazuoi non è solo una montagna con splendide viste sui dintorni. Ma è una montagna che racconta ancora la storia di una guerra durata 2 anni durante la prima guerra mondiale negli anni 1915 – 1917. Ci furono battaglie tra l'esercito austro-ungarico e l'esercito italiano. Fino ad oggi, trincee e campi di macerie sono stati preservati dopo che le trincee sono state sparate. Il Lagazuoi si trova 17 km a ovest di Cortina d'Ampezzo. Si può arrivare in cima con la funivia oppure a piedi o tramite ferrata. Da qui si possono intraprendere tournée. E te ne mostreremo uno interessante. Il posto è molto visitato. Quindi, ancora una volta, è necessario contare su una visita anticipata, perché i parcheggi non sono così grandi. Quindi è possibile che con un arrivo successivo si debba recarsi in un altro parcheggio da dove occorre 2 km. Una corsa in funivia costa 13 euro e se è così indietro 18 euro, che è una buona informazione per i pianificatori. Per i top climber, questa informazione è valida come scarpa senza gamba :-) Sul Lagazuoi c'è un casolare con lo stesso nome, dove è possibile rinfrescarsi. C'è anche un piccolo museo. C'è anche un residuo di trincee. Gli italiani sono probabilmente molto orgogliosi di questa battaglia, perché qui puoi incontrare le figure dei pensatori italiani: i bersaglieri. Anche se alla fine hanno perso in questa battaglia. Non mi perderei sicuramente il viaggio al Piccolo Lagazuoi, che tutti possono gestire e ha qualcosa da offrire. I panorami sono sbalorditivi. Ma proseguiamo per Castelletto. In questo modo non possono mancare i resti delle trincee italiane, che si possono superare con una torcia. Occhio alla testa e ai piedi! Ad uno dei bivi c'è una bellissima vista del Lagazuoi, da dove si può vedere l'intera montagna rocciosa. Ma Castelletto vanta già una bella vallata. Ma anche qui non finiamo e proseguiamo lungo il suo tacco fino alla Tofana di Rozes. L'altezza delle rocce che affascina. Allo stesso tempo, questa non è un'escursione impegnativa finora. Sulla destra abbiamo una vista dell'Averau – una montagna che ha goduto anche del suo tempo durante la prima guerra mondiale e poi di altre tremila montagne. Secondo le forze un'altra baita Camillo Giussani sarà disponibile, ma questa l'abbiamo già omessa per mancanza di tempo. Andiamo quindi al bivio per il Rifugio Angelo Dibona e scendiamo i contorni inferiori. Dove ci aspetta una piccola cascata e poi un tunnel della prima guerra mondiale. Ritorno al parcheggio.

Funivia

Qui si lascia salire al piano di sopra in fretta

Funivia
Martin Jack Gregor © gigaplaces.com

Cottage Lagazuoi

C'è la possibilità di rinfrescarsi e c'è un museo

Cottage Lagazuoi
Martin Jack Gregor © gigaplaces.com

Visualizzazione

Il Piccolo Lagazuoi offre panorami mozzafiato

Visualizzazione
Martin Jack Gregor © gigaplaces.com

Trincee

Gallerie di trincea, come residuo dei combattimenti 1915–1917. Ad oggi sono passabili!

Trincee
Martin Jack Gregor © gigaplaces.com

Lagazuoi

Ecco una vista della montagna esplosa. I soldati italiani stavano morendo tra le sue macerie.

Lagazuoi
Martin Jack Gregor © gigaplaces.com

Castelletto

Castelletto e la sua valle. Un look di cui ogni romantico si innamorerà

Castelletto
Martin Jack Gregor © gigaplaces.com

Veduta dei tremila

Questa visualizzazione richiede ore.

Veduta dei tremila
Martin Jack Gregor © gigaplaces.com

Cardo

Non abbiamo questi cardi :-)

Cardo
Martin Jack Gregor © gigaplaces.com

Veduta di Averau

Averau, anche un luogo popolare, ma ci guarderemo il giorno dopo.

Veduta di Averau
Martin Jack Gregor © gigaplaces.com

Carta stradale

La strada ha circa 15 km e un dislivello complessivo di 1800 metri.

Carta stradale
Martin Jack Gregor © gigaplaces.com
Applausi l'autore dell'articolo!
Condividilo:

Articoli nelle vicinanze

Distanza 3 km
Averau

Averau

Distanza 3 km
Salita alla Tofana di Rozes

Salita alla Tofana di Rozes

Distanza 5 km
Via Ferrata Tofana di Mezzo

Via Ferrata Tofana di Mezzo

Distanza 9 km
Cascate Sbarco de Fanes

Cascate Sbarco de Fanes

Distanza 13 km
Salita alla Marmolada

Salita alla Marmolada

Distanza 13 km
Salita al Piz Boé

Salita al Piz Boé

Distanza 13 km
Salita al Lago Pisciadu

Salita al Lago Pisciadu

Distanza 13 km
Vista su Cortina d'Ampezzo

Vista su Cortina d'Ampezzo

Distanza 15 km
Marmolada

Marmolada

Informazioni pratiche

Parte di un gigalista

Lista Giga: Le più belle escursioni nelle Dolomiti

Le Dolomiti sono considerate una delle montagne più belle del mondo. Massicci massicci rocciosi con torri rocciose da favola si… Continua a leggere

Le più belle escursioni nelle Dolomiti
Grazie!

Sei stato lì? Scrivi una recensione su questo posto

Già valutato 1 viaggiatore

Sei stato lì? Scrivi una recensione su questo posto

Devi essere loggato per inviare una recensione o

Martin Gregor
17.12.2019 20:38
Eccellente