Islanda

Articolo Cascate islandesi

Compresa la cascata più grande d'Europa

Pedro Gula
Lei scrisse 46 articoli e guarda lui/lei 2 i viaggiatori
(1 valutazione)
Cascate islandesi
Inserito: 09.04.2017
© gigaplaces.com
Loro erano li:
Vogliono andarci:

L'Islanda è chiamata il „paesaggio di ghiaccio e fuoco“. Ma anche „terra dalle mille cascate“. E giustamente. Ce ne sono così tanti qui che è praticamente impossibile contarli. Ed è probabilmente impossibile determinare quale sia la più bella.

Gullfoss - Cascata d'oro

Gullfoss cade in una doppia cataratta nel canyon del fiume Hvítá. La prima cataratta è qui completamente esposta e rotola dieci metri in avanti, poi il fiume piega bruscamente con un angolo di 90 gradi e cade per altri 20 metri nell'ombra della gola. Nel pomeriggio, quando i raggi del sole al tramonto cadono sui corsi d'acqua, la cascata è la più bella. La cascata fa parte di una riserva creata da Sigrídur Tómasdóttir, figlia di un proprietario terriero che si oppose alla creazione di una centrale idroelettrica negli anni '20. Sebbene sia stato concesso il permesso di costruire, Sigridur è stato in grado di suscitare l'opinione pubblica quando le persone si sono opposte al progetto e la costruzione non è iniziata.

Gullfoss - Cascata d'oro
Autore: Petr Liška © gigaplaces.com

Gullfoss - Cascata d'oro

La seconda, la cataratta inferiore.

Gullfoss - Cascata d'oro
Autore: Petr Liška © gigaplaces.com

Hjálparfoss

Hjálparfoss è un'interessante cascata sul fiume Fossá. Un paio di brevi cascate spumeggianti si trovano a circa 100 m a sud della strada principale. Le masse qui cadono in un lago circolare e sguazzano in tutte le direzioni, con grande cautela c'è un bel posto per nuotare.

Hjálparfoss
Autore: Pedro Gula © gigaplaces.com

Hjálparfoss

Hjálparfoss all'una del mattino.

Hjálparfoss
Autore: Pedro Gula © gigaplaces.com

Seljalandfoss

All'estremità occidentale di Eyjafjöll, la strada 249 devia a nord dall'autostrada e prosegue fino a Ϸórsmörk. A pochi metri si trova Seljalandsfoss, tradotto come Cascata della terra venduta, una cascata stretta ma potente che cade direttamente lungo il pendio in un lago poco profondo. Direttamente dietro la cortina d'acqua della cascata ci sono i percorsi dove il suono dell'acqua che cade è più impressionante.

Seljalandfoss
Autore: Petr Liška © gigaplaces.com

Seljalandfoss

Velo d'acqua.

Seljalandfoss
Autore: Petr Liška © gigaplaces.com

Seljalandfoss

Dietro la cascata.

Seljalandfoss
Autore: Petr Liška © gigaplaces.com

Seljalandfoss

Dietro la cascata.

Seljalandfoss
Autore: Petr Liška © gigaplaces.com

Gljúfrafoss

Dalla cascata Seljalandfoss, il sentiero prosegue verso due cascate più piccole e infine verso la cascata Gljúfrafoss, che è quasi completamente racchiusa da una scogliera.

Gljúfrafoss
Autore: Pedro Gula © gigaplaces.com

Gljúfrafoss

Cascata nelle rocce.

Gljúfrafoss
Autore: Pedro Gula © gigaplaces.com

Gljúfrafoss

Cascata nelle rocce.

Gljúfrafoss
Autore: Pedro Gula © gigaplaces.com

Skógafoss

La cascata di Skógafoss (tradotta come Cascata della foresta), che raggiunge un'altezza maestosa di 62 m, appartiene giustamente alla sua fama. Sembra assolutamente fantastico da lontano e non perde nulla della sua maestosità anche se visto da vicino. Si precipita giù direttamente dall'altopiano e spruzzi d'acqua cadono nello stagno sottostante nei colori dell'arcobaleno e l'ambiente circostante scompare in una foschia bianca. Se l'acqua massima cade attraverso una cascata, è impossibile avvicinarsi di più di 50 metri a causa della forte corrente d'aria causata dalla caduta dell'acqua. Una scala metallica porta in cima, dietro la quale un sentiero fangoso sale a monte di una cataratta più piccola ma ancora più ripida. Lungo la strada, c'è una vista straordinaria della costa e attraverso la brughiera coperta di muschio fino a un lontano mantello glaciale. Da qui, il percorso porta a Ϸórsmörk.

Skógafoss
Autore: Petr Liška © gigaplaces.com

Skógarfoss

Qui l'acqua scorre da un'altezza di 62 m.

Skógarfoss
Autore: Petr Liška © gigaplaces.com

Cascate sul fiume Skóga

Dalla cascata Skógarfoss, più a monte del fiume Skóga, ci sono un gran numero di cascate più piccole o più grandi. Ne abbiamo contati 22.

Cascate sul fiume Skóga
Autore: Pedro Gula © gigaplaces.com

Cascate sul fiume Skóga

Percorso lungo il fiume Skóga fino a Ϸórsmörk.

Cascate sul fiume Skóga
Autore: Pedro Gula © gigaplaces.com

Cascate sul fiume Skóga

Percorso lungo il fiume Skóga fino a Ϸórsmörk.

Cascate sul fiume Skóga
Autore: Pedro Gula © gigaplaces.com

Cascate sul fiume Skóga

Percorso lungo il fiume Skóga fino a Ϸórsmörk.

Cascate sul fiume Skóga
Autore: Pedro Gula © gigaplaces.com

Cascate sul fiume Skóga

Percorso lungo il fiume Skóga fino a Ϸórsmörk.

Cascate sul fiume Skóga
Autore: Pedro Gula © gigaplaces.com

Cascate sul fiume Skóga

Percorso lungo il fiume Skóga fino a Ϸórsmörk.

Cascate sul fiume Skóga
Autore: Pedro Gula © gigaplaces.com

Cascate sul fiume Skóga

Percorso lungo il fiume Skóga fino a Ϸórsmörk.

Cascate sul fiume Skóga
Autore: Pedro Gula © gigaplaces.com

Cascate sul fiume Skóga

Percorso lungo il fiume Skóga fino a Ϸórsmörk.

Cascate sul fiume Skóga
Autore: Pedro Gula © gigaplaces.com

Cascate sul fiume Skóga

Percorso lungo il fiume Skóga fino a Ϸórsmörk.

Cascate sul fiume Skóga
Autore: Pedro Gula © gigaplaces.com

Cascate sul fiume Skóga

Percorso lungo il fiume Skóga fino a Ϸórsmörk.

Cascate sul fiume Skóga
Autore: Pedro Gula © gigaplaces.com

Stjornafoss

Questa cascata si trova proprio dietro l'insediamento con il nome complicato Kirkjubæjarklau­stur.

Stjornafoss
Autore: Pedro Gula © gigaplaces.com

Foss á Síðu

Foss á Síðu è una striscia di strette scogliere con una bella cascata, di fronte alla quale si ergono colline tondeggianti sopra i prati e i campi di lava. Qui puoi vedere come le scogliere sono state spinte dal ghiacciaio sotto il peso del ghiaccio che si è già sciolto oggi.

Foss á Síðu
Autore: Pedro Gula © gigaplaces.com

Svartifoss

Svartifoss – Cascata Nera, nel Parco Nazionale di Skaftafell.

Svartifoss
Autore: Petr Liška © gigaplaces.com

Svartifoss

Svartifoss – The Black Waterfall, dal nome delle scure colonne esagonali su cui scorre l'acqua, è stata l'ispirazione per il progetto architettonico dell'Harp National Theatre di Reykjavik.

Svartifoss
Autore: Petr Liška © gigaplaces.com

Oxifoss

Sulla strada dai fiordi orientali.

Oxifoss
Autore: Pedro Gula © gigaplaces.com

Dettifoss

La Cascata Dettifoss e il Parco Nazionale Jökulsárgljúfur sono una parte isolata del vasto Parco Nazionale Vatnajökull. Qui, il flusso selvaggio del fiume Jökulsá á Fjöllum (che è il secondo fiume più lungo d'Islanda con una lunghezza di 206 km e nasce sotto Vatnajökull) scorre su un fondale di basalto irregolare prima di cadere in una gola profonda 45 m con una forza tale da invia schegge d'acqua al cielo ad un'altezza di diverse centinaia di metri.

Dettifoss
Autore: Petr Liška © gigaplaces.com

Dettifoss

La cascata Dettifoss, larga 100 m e alta 45 m, è considerata la più grande d'Europa, con una portata d'acqua compresa tra 200 e 500 m3 al secondo (la portata è maggiore a causa dello scioglimento dei ghiacciai in estate). La migliore vista della cascata è dalla sponda orientale del fiume.

Dettifoss
Autore: Petr Liška © gigaplaces.com

Dettifoss

La potenza della cascata più grande d'Europa.

Dettifoss
Autore: Pedro Gula © gigaplaces.com

Egoismo

Dietro Dettifoss un chilometro a monte c'è un'altra cascata di Selfoss con cascate lunghe ma alte solo 10 m

Egoismo
Autore: Pedro Gula © gigaplaces.com

Egoismo

Imbuto a cascata Selfoss.

Egoismo
Autore: Pedro Gula © gigaplaces.com

Buon giorno

Nel piccolo insediamento di Fossholl, il gelido fiume Skálfandárfljöt, che sorge a sud vicino a Vatnajökull, scorre attraverso canyon a forma di ferro di cavallo in un paio di cataratte. La più grande di queste è Goðafoss, la cascata di Dio, che è dove Ϸorgeir (un interprete delle leggi nella storica AlϷing, dove decise nel 2000 che il cristianesimo doveva essere la religione ufficiale dell'Islanda) distrusse le statue pagane e le gettò nelle cascate.

Buon giorno
Autore: Petr Liška © gigaplaces.com

Buon giorno

Questa cascata è veramente „di Dio“.

Buon giorno
Autore: Petr Liška © gigaplaces.com

Dynjandi

La cascata più impressionante dei fiordi occidentali si trova nel punto in cui la strada n. 60 gira intorno alla parte nord-orientale del fiordo di Arnafjörður.

Dynjandi
Autore: Petr Liška © gigaplaces.com

Dynjandi

Dynjandi (Cascata del tuono), che rotola su una scogliera alta 100 metri nelle acque del fiordo nella baia di Dynjandisvogur, formando una tripla cascata al suo apice larga circa 30 metri e larga 60 metri all'estremità inferiore. Sotto quella principale puoi vedere cinque cascate più piccole che drenano l'acqua del fiume Dynjandisá nel mare.

Dynjandi
Autore: Petr Liška © gigaplaces.com

Dynjandi

Cascata tonante.

Dynjandi
Autore: Petr Liška © gigaplaces.com

Kirkjufellsfoss

Cascata sotto la collina di Kirkjufell.

Kirkjufellsfoss
Autore: Petr Liška © gigaplaces.com

Kirkjufellsfoss

Cascata sotto la collina di Kirkjufell.

Kirkjufellsfoss
Autore: Pedro Gula © gigaplaces.com

Hraunfossar

Hraunfossar e Barnafoss sono due cascate appartenenti alle più famose meraviglie naturali dell'Islanda. Entrambi si formano sul fiume Hvítá. Hraunfossar (Lava Waterfall) è un luogo che merita l'attenzione. Non è un afflusso ruggente di acqua bianca e schiumosa, ma dolci cascate di limpide acque turchesi, provenienti da sotto uno strato di lava ricoperta di muschio e che cadono da file di cascate di pietra nel fiume.

Hraunfossar
Autore: Petr Liška © gigaplaces.com

Hraunfossar

Hraunfossar e Barnafoss

Hraunfossar
Autore: Petr Liška © gigaplaces.com

Barnafoss

Da Hraunfossar, il sentiero porta a monte di Barnafoss (Cascata dei bambini), che prende il nome da due bambini. Trovarono la morte qui mentre attraversavano uno stretto arco di pietra che si inarcava sul fiume. Oggi la cascata attraversa un ponte pedonale, che offre una splendida vista sull'apertura della gola.

Barnafoss
Autore: Pedro Gula © gigaplaces.com
Glimur
Autore: Petr Liška © gigaplaces.com

Glimur

Glymur è la cascata più alta d'Islanda. Le sue acque sgorgano da un'altezza di quasi 200 metri da una base paludosa sul lato occidentale del lago Hvalvatn. Un sentiero più impegnativo per la cascata sale attraverso la valle di Botnsdalur alla fine di Hvalfjörður. L'intero percorso verso la cascata dura circa un'ora.

Glimur
Autore: Petr Liška © gigaplaces.com

Glimur

Glymur con un'altezza di 200 m è la cascata più alta d'Islanda.

Glimur

La leggenda islandese dice che la mitica creatura, metà umana e metà balena, che un tempo perseguitava la gente del posto dalla sua tana nelle acque scure di Hvalfjörður, una volta attirò falsamente le acque del fiordo e si diresse a monte della cascata e alla fine trovò la sua fine nel acque del lago Hvalvatn. È un fatto strano e finora inspiegabile che le ossa di balena siano state effettivamente scoperte nel lago.

Glimur
Autore: Petr Liška © gigaplaces.com

Öxarárfoss

In NP Ϸingvellir, le cascate scintillanti del fiume Öxará cadono oltre il bordo del canyon di Almannagjá, creando una cascata Öxarárfoss alta 20 m che rotola giù per la gola.

Öxarárfoss
Autore: Pedro Gula © gigaplaces.com
Applausi l'autore dell'articolo!
Condividilo:

Informazioni pratiche

Parte di un gigalista

Lista Giga: I viaggi più belli in Islanda

L'Islanda è uno dei paesi più belli del mondo grazie al suo paesaggio aspro geologicamente molto vivace. Le mete più comuni per… Continua a leggere

I viaggi più belli in Islanda
Grazie!

Sei stato lì? Scrivi una recensione su questo posto

Già valutato 1 viaggiatore

Sei stato lì? Scrivi una recensione su questo posto

Devi essere loggato per inviare una recensione o