Slovacchia

Articolo Salita a Sitno

Un punto culminante attraente

Marian Gabor
Lei scrisse 77 articoli e guarda lui/lei 5 i viaggiatori
(1 valutazione)
Salita a Sitno
Inserito: 22.10.2018
© gigaplaces.com
Loro erano li:

Sitno – la dominante delle colline Štiavnica, da cui è possibile vedere con buona visibilità fino alle Alpi austriache, ai Bassi Tatra o alla Matra ungherese. La salita a Sitno è un'escursione poco impegnativa con un piccolo dislivello, gestibile in 2 ore. Oltre alla bella vista, si possono vedere anche le rovine del castello, che era la principale fortezza antigreca a protezione delle città minerarie. Secondo la leggenda, i Cavalieri di Sitnian sono maledetti sotto Sitno, che li aspettano finché non sono necessari, quindi scappano e salvano la Slovacchia.

Ascoltatore

Il percorso inizia e finisce al lago Počúvadlian.

Ascoltatore
Autore: Marian Gabor © gigaplaces.com

Uscita

Dal lago Počúvadlianské saliamo per circa un'ora lungo il segno verde fino a Tatárska lúka.

Uscita
Autore: Marian Gabor © gigaplaces.com

Prato tartaro

Da Tatárská lúka proseguiamo lungo il segno blu fino alla cima di Sitna, che ci mostra anche per la prima volta.

Prato tartaro
Autore: Marian Gabor © gigaplaces.com

L'ultima salita

Ci sono scale sotto la cima, che saliamo sotto la roccia fino in cima.

L'ultima salita
Autore: Marian Gabor © gigaplaces.com

Banská Štiavnica

Dall'alto, abbiamo nel palmo della nostra mano la caratteristica dominante della zona, uno dei luoghi storici più belli iscritti nella lista UNESCO di Banská Štiavnica, che merita sicuramente una visita.

Banská Štiavnica
Autore: Marian Gabor © gigaplaces.com

Torre di avvistamento

In cima c'è una torre di avvistamento, accessibile solo durante i mesi estivi. C'è anche un ristorante vicino alla torre di avvistamento, che sembra chiusa ma è vero il contrario.

Torre di avvistamento
Autore: Marian Gabor © gigaplaces.com

Discesa

Dalla cima scendiamo lungo il cartello blu, che arriva fino al bivio di Vlčia jama lungo la strada asfaltata, che è un percorso popolare per i ciclisti, quindi consiglio di aumentare la vigilanza, soprattutto in autunno e in inverno.

Discesa
Autore: Marian Gabor © gigaplaces.com

Sitno

Durante la discesa lungo il segno blu, è possibile deviare il percorso e vedere le ultime rovine conservate del castello di Sitnian, che costituiva il punto base della difesa anti-turca per le città minerarie. Il castello „sopravvisse“ a questo periodo nella sua interezza e solo durante la rivolta di František Rákoczi II. il castello fu distrutto. La distruzione del castello fu completata durante la costruzione della casa padronale a Svätý Anton e la costruzione della torre di avvistamento in cima, dove veniva utilizzato principalmente il materiale del castello.

Sitno
Autore: Marian Gabor © gigaplaces.com

Rubaniská

Dall'incrocio di Vlča jama, proseguiamo lungo la strada gialla verso il lago Počúvadlianský e, anche se ci troviamo nell'area paesaggistica protetta di Štiavnické vrchy con un grado di protezione maggiore, attraversiamo diverse capanne di tronchi, che aprono la vista a sud.

Rubaniská
Autore: Marian Gabor © gigaplaces.com

Tunnel da favola

Al termine della strada, invece, ci godiamo ancora l'attraversamento del sentiero forestale che porta a fianco dell'ex canale.

Tunnel da favola
Autore: Marian Gabor © gigaplaces.com
Applausi l'autore dell'articolo!
Condividilo:

Informazioni pratiche

Parte di un gigalista

Lista Giga: I viaggi più belli sulle colline di Štiavnica

La stessa Bánská Štiavnice è una città molto bella e interessante, allo stesso tempo è un ottimo punto di partenza per escursioni… Continua a leggere

I viaggi più belli sulle colline di Štiavnica
Grazie!

Sei stato lì? Scrivi una recensione su questo posto

Già valutato 1 viaggiatore

Sei stato lì? Scrivi una recensione su questo posto

Devi essere loggato per inviare una recensione o